mercoledì 17 maggio 2017

RAIDLIGHT Zaino Ultra Raid Deserto 20l + Pack Avanti 4l



Zaino Ultra Raid Deserto 20l + Pack Avanti 4l


Appositamente progettato per corse a tappe, il nuovo Zaino Ultra Raid Deserto 20lt permette di portare con voi tutta l'attrezzatura necessaria per la gara.
Ultra leggero con solo 630gr (230gr + per il Pack Avanti) che racchiudono tutte le specifiche della gamma della mitica gamma Olmo, ma ancora di più accessoriata.
Viene fornito con il Pack Davanti da 4lt, un accessorio molto pratico. Infatti questo permette un extra di capacità di carico superiore a 4 litri ma serve anche per bilanciare il carico, che è molto piacevole.
La forma dei suoi portaborracce permette di convertire in poco tempo il proprio contenuto. La presenza di un vano sacca acqua offre numerose configurazioni d'utilizzo possibili.

 Zaino Ultra Raid Deserto 20l + Pack Avanti 4l

Questo zaino contiene anche una tasca dedicata per il GPS e un porta pettorali sul davanti.

Il vano posteriore di grandi dimensioni consente di poter portare tutto l'equipaggiamento necessario per voi!

 Zaino Ultra Raid Deserto 20l + Pack Avanti 4l


CARATTERISTICHE:

  • Scompartimento principale da 20lt.
  • Ultraleggero (630gr per la sacca + 230gr Pack Davanti).
  • Può essere indossato senza il Pack Davanti.
  • 2 tasche in mesh singoli.
  • 2 tasche laterali in rete per le borracce d'acqua che possono essere posizionati a 45° o 90°.
  • 2 tasche con chiusura a zip.
  • Bretelle in schiuma, confortevole in 3D largo 6cm e 20mm di spessore.
  • Sistema di ritorno carico per ridurre il carico contro lo schienale posteriore e alleviarlo fornendo così un miglior confort.
  • Cavo audio (rimovibile) estensivo (ingresso/uscita "Jack") per il telefono o MP3, che si trova nella tasca laterale.
  • Porta borracce sul davanti con tasche in rete (sistema brevettato) e coerente con il nostro EAZYFLASK®.
  • Porta bastoncini OLMO (brevettato) posizionato sulle porta borracce sul davanti, per bastoncini pieghevoli e archiviarli rapidamente e senza rimuovere la sacca!
  • Sistema di fissaggio diagonale o laterale dei bastoncini.
  • Porta pettorale sul davanti con sistema di fissaggio su pannellini di plastica morbida.
  • Tasca speciale in plastica per GPS posizionata sulla parte superiore della sacca.
  • Piccola tasca con chiusura a zip sulla parte superiore della sacca dedicata alla copertina di sicurezza.
  • Tasca con chiusura a zip posta nella parte inferiore dello zaino per contenere gli accessori di sicurezza e l'abbigliamento impermeabile con un facile accesso.
 
 Zaino Ultra Raid Deserto 20l + Pack Avanti 4l

PER IL PACK AVANTI (230gr):

  • Capacità supplementare di 4lt
  • Posizione isotermica per portare una bottiglia.
  • Porta cartina trasparente e staccabile con cornice in velcro per la facilità di utilizzo e l'ergonomia.
  • 2 tasche laterali, compatibile con borracce.
  • Adatto per zaini di tutte le marche.
  • 1 tasca interna a rete e foro centrale per il passaggio del tubo acqua appositamente progettati per la sacca idrica frontale.

 Benoit Laval lors de l’Ultra-Trail Gobi Race 400km non-stop 2015

CARATTERISTICHE TECNICHE:

  • Stabilità
  • Confort nell'uso
  • Ergonomico
COMPOSIZIONE:

  • 80% Poliammide
  • 20% Poliestere
 Zaino Ultra Raid Deserto 20l + Pack Avanti 4l


ALTRE INFORMAZIONI:

  • Compatibile con il Pannello Solare Dracula.
  • Porta borracce sul davanti compatibili con le nostre borracce Press-To-Drink da 750ml e i nostri EAZYFLASK®.
  • Compatibili con le sacche idriche Raidlight, avendo un foro d'uscita per l'acqua.
  • ATTENZIONE: VIENE VENDUTA SENZA SACCA IDRICA E BORRACCE
Prezzo di listino: € 139,90

La giusta bevanda idratante per lo sport da "StefanoMosca.it"

Personal Trainer Bologna - funzioni dell'acqua nel corpo umano


A volte ho sentito sconsigliare di bere a chi sta facendo attività fisica, che sia una partita di calcio o di basket o una gara podistica:
effettivamente il fatto di assumere bevande non adatte può senz’altro nuocere all’atleta.
D’altra parte è molto svantaggioso e pericoloso non reintegrare le perdita di acqua che si sono avute con la sudorazione, con la respirazione e la perspirazione (che avviene in modo inavvertito e continuo).
Si tenga presente che già con una disidratazione del corpo pari a:
– un 1% del peso corporeo si ha un’alterazione della termoregolazione e quindi della capacità di dissipare calore
– un 2%-3% del peso corporeo (cioè una perdita di sudore di 1,4 L per un’atleta che pesa 70 kg) si ha una riduzione della prestazione e della resistenza muscolare
– un 4% si ha una riduzione della forza e della coordinazione
– un 5%-6% si può avere il colpo di calore
– un 10% collasso e morte
L’individuo disidratato, per di più, è anche più soggetto a lesioni e stiramenti muscolari e ai tendini e legamenti, e naturalmente ai crampi muscolari.



Personal Trainer Bologna - il bilancio idrico del corpo è dato dai liquidi assunti con l'alimentazione meno quelli persi con le funzioni vitali 

Personal Trainer Bologna - diminuzione della capacità prestativa con l'incorrere della disidratazione


Quando si fa sport, e in particolare si pratica un’attività fisica che dura da alcune a parecchie decine di minuti quindi bisogna bere, ma liquidi adatti, non certo qualunque bibita come aranciate o coca cola e per questo esistono in commercio prodotti e integratori adatti per preparare bevande per lo sportivo, che forniscono all’atleta non solo acqua ma anche sali minerali persi con il sudore e zuccheri per facilitarne l’assimilazione e fornire energia


Gli zuccheri non vengono mai aggiungi in concentrazioni elevate dal momento che quando ne sono contenute più di alcune decine di grammi, le bevande permangono nello stomaco molto a lungo, provocando fastidi intestinali. Se inoltre tali bevande contenessero per esempio più di 25 gr di glucosio per litro e se tale zucchero passasse nell’intestino e dall’intestino nel sangue, non potrebbe comunque venire utilizzato nei muscoli dell’atleta, dal momento che durante uno sforzo continuo e piuttosto intenso non esistono quelle condizioni ormonali che permettono il passaggio del glucosio stesso all’interno della fibra muscolare, dove cioè deve venire usato.
Bevendo invece bevande molto ricche di glucosio 20-30 minuti prima dell’attività sportiva si rischia di andare incontro ad uno stato di debolezza al momento della competizione, e questo può succedere anche durante gli intervalli di certi sport; tale debolezza è determinata da uno stato di ipoglicemia, cioè l’abbassamento del livello del glucosio nel sangue. Quando infatti molto glucosio passa nel sangue in poco tempo, in un primo momento si ha iperglicemia (aumento del tasso del glucosio) ma poi l’organismo reagisce produce insulina in maniera superiore alla norma, con conseguente repentino abbassamento della glicemia e successiva sensazione di debolezza generale.
Prima di una gara o di un allenamento perciò è meglio non assumere bevande con glucosio o saccarosio, ne assumerne in forma solida, per esempio durante la colazione che precede l’attività fisica (marmellata, miele, zucchero, cioccolato, ecc..) Magari se vi è molto caldo e/o molto umido conviene bere qualche sorso o bicchiere di bevanda isotonica, magari un po’ più diluita di quella che si userebbe durante l’attività
– Per quanto riguarda la quantità di bevanda da assumere in corso di esercizio vale la regola che, se quello che si beve è adatto e opportunamente preparato, è sufficiente saziare la sensazione della sete. Comunque in generale 500-750 ml per attività di breve e media durata, meno di 1 ora e 750-1000ml/ora per attività di lunga durata, superiori all’ora
– La temperatura delle bevande isotoniche e reidratanti è meglio sia compresa tra i 5 e i 15 °C


Personal Trainer Bologna - principali sali minerali implicati nella euidratazione
principali sali minerali implicati nella euidratazione


I principali carboidrati usati nello sport per la bevanda sono le maltodestrine, il fruttosio e il glucosio (destrosio), che hanno caratteristiche diverse:
maltrodestrine: non si tratta di zuccheri, che sono costituiti da una o due molecole semplici, ma di polimeri di glucosio (diverse molecole unite insieme) formati da un numero variabile di molecole di glucosio. Hanno la capacità di esercitare una minore pressione osmotica rispetto a soluzioni contenenti la stessa quantità di glucosio o di altri zuccheri, cosa che facilita lo svuotamento gastrico.
Grazie agli enzimi digestivi le maltodestrine vengono scisse e degradate a glucosio molto velocemente e arrivano in tempi brevi nel sangue. Sono indicate durante e dopo l’allenamento
fruttosio: è lo zucchero della frutta, è molto solubile e possiede un potere dolcificante superiore al saccarosio. Per essere utilizzato dai muscoli non ha bisogno di insulina, al contrario del glucosio e del saccarosio che, proprio perché determinano un’innalzamento di tale ormone inibiscono il consumo dei grassi corporei da parte delle fibre muscolari. E’ quindi indicato prima dell’allenamento o durante (in corso di attività fisica non vi è innalzamento di insulina per via della stimolazione adrenergica). Dopo l’assunzione il fruttosio transita più velocemente del glucosio e del saccarosio attraverso lo stomaco, mentre a livello intestinale viene assorbito più lentamente di tanti altri zuccheri, e ciò fa si che abbia un risposta glicemica più bassa, presentando l’indice glicemico IG minore tra tutti gli zuccheri, e favorisce la sintesi del glicogeno attraverso carrier diversi da quelli del glucosio
glucosio: è formato da un’unica molecola e rappresenta lo zucchero più semplice a livello molecolare che passa dall’intestino al sangue, essendo molto rapido. Dopo il passaggio nel lume intestinale entra nel sangue e una parte si accumula nel fegato e nei muscoli sotto forma di glicogeno, molecola complessa costituita da migliaia di molecole di glucosio, che è il carburante principale dei muscoli nel corso del lavoro muscolare. Il rapido assorbimento del glucosio fa si che abbia un indice glicemico molto alto, che è fissato a 100 e rappresenta l’unità di misura per la valutazione dell’indice glicemico degli alimenti. E’ indicato durante l’attività fisica per la sua velocità di assimilazione intestinale e dopo l’allenamento per la sua capacità di risintesi del glicogeno muscolare ed epatico
saccarosio: è il comune zuccheri da cucina, si estrae dalla barbabietola e dalla canna da zucchero
E’ un disaccaride formato da una molecola di fruttosio e una di glucosio, la cui scissione e assimilazione richiede tempi molto brevi, per cui indice glicemico alto (ma minore del glucosio) ed è indicato durante e dopo l’allenamento
isomaltulosio: è uno zucchero naturale simile al saccarosio ma meno dolce, che si trova in piccola quantità nel miele e nello zucchero di canna. Come il saccarosio è formato da glucosio e fruttosio, ma legale in maniera diversa, e per ciò risulta più resistente alla digestione con tempi di assorbimento più lunghi rispetto al saccarosio. Proprio per questo l’isomaltulosio ha un indice glicemico molto più basso del saccarosio, ed ha un basso grado di osmolarità (numero di molecole nella soluzione) e dunque transità velocemente nello stomaco, caratteristiche che lo rendono adatto anche prima dell’allenamento

Personal Trainer Bologna Stefano Mosca - vantaggio reidratante di una corretta bevanda isotonica
Vantaggio reidratante di una corretta bevanda isotonica


Le bevande sportive quindi devono apportare complessivamente acqua, elettroliti (sodio, cloro, magnesio e potassio) e carboidrati (maltodestrine, glucosio, fruttosio)
La presenza di maltodestine e fruttosio dal 5% all’8% per 1 L di acqua aumenta la velocità di svuotamento gastrico rispetto al solo glucosio, ma d’altro canto il glucosio fornisce energia in maniera molto rapida, ed ecco perché qualcuno usa una miscela di tutti e tre gli zuccheri. L’importante è che ogni grammo di fruttosio vi siano 1,3 grammi di maltodestrine
La presenza di sodio facilita l’assorbimento intestinale di acqua e glucosio e reintegra le perdite di tale minerale con il sudore
A secondo della formulazione, la bevanda può dunque favorire meglio l’idratazione oppure il supporto energetico per la prestazione, e di ciò bisogna tener conto nella scelta di integrazione da adottare durante lo svolgimento dell’esercizio fisico o della gara, considerando le condizioni climatiche in cui viene svolto e la sua durata:
a. Le bevande che favoriscono l’idratazione devono essere usate durante l’allenamento o gara in sport come la corsa, il ciclismo, la mountain bike, il triathlon, la maratona, lo sci di fondo, ecc come supporto idro-salino per mantenere l’idratazione, e dopo l’allenamento come fonte di liquidi per ripristinare l’idratazione, magari riducendo il contenuto di carboidrati all’1-3% e la concentrazione del sodio leggermente aumentata a circa 1,2-1,3 gr/L di acqua
b. Le bevande che forniscono energia devono essere usate prima della dell’allenamento o gara se vi è necessità di stabilizzare la glicemia e durante le attività di lunga durata per ottimizzare l’apporto di zuccheri, e dopo l’allenamento come supporto per il reintegro di glicogeno e di sali minerali

Personal Trainer Bologna - Corretta composizione di una bevanda isotonica con finalità energetiche
Corretta composizione di una bevanda isotonica con finalità energetiche.


Personal Trainer Bologna - Corretta composizione di una bevanda isotonica con finalità reidratanti
Corretta composizione di una bevanda isotonica con finalità reidratanti

Fonte: StefanoMosca.it 

Leggi anche: L’influenza del peso corporeo nel podista da "StefanoMosca.it"



mercoledì 12 aprile 2017

Scarpa Asics METARUN da "Asics.com"







MetaRun CONCRETE GREY/SHU RED/HAZY WHITE 11



Disegnata da ASICS e dall'Istituto ASICS di scienze sportive in modo intelligente, la Metarun è nata con l'obiettivo di renderla la migliore scarpa da corsa sulle lunghe distanze. 
In grado di adattarsi e di integrare il tuo stile unico di corsa, queste scarpe avanzate rivolte alle prestazioni sono costruite con le più recenti tecnologie esclusive ASICS, per fornire la migliore calzatura da corsa con carattere reattivo. 

 MetaRun CONCRETE GREY/SHU RED/HAZY WHITE 15

È indubbiamente la migliore scarpa da corsa   mai costruita da Asics, presenta 15 tecnologie, di cui cinque nuove, quattro brevetti e i migliori materiali che si possano scegliere. La Metarun include le tecnologie ASICS FlyteFoam, Adapttruss, Jacquard Mesh, MetaClutch e X-GEL per offrire il meglio in fatto di peso, stabilità e ammortizzazione, così da accompagnarti sulle lunghe distanze.


MetaRun CONCRETE GREY/SHU RED/HAZY WHITE 19
Costruita utilizzando la schiuma FlyteFoam nell'intersuola, più leggera del 55%* rispetto alla schiuma EVA standard del settore usata in altre scarpe, la Metarun non è solo super leggera, ma è anche incredibilmente resistente. 

 MetaRun CONCRETE GREY/SHU RED/HAZY WHITE 3

Le fibre organiche integrate riportano istantaneamente l'intersuola alla forma originale nello spazio di un passo, in modo da offrire la stessa ammortizzazione dall'inizio alla fine della tua corsa.

 MetaRun CONCRETE GREY/SHU RED/HAZY WHITE 23

ASICS X-Gel, una nuova tecnologia contenuta nella scarpa, introduce l'uso innovativo del GEL altamente tecnologico ASICS, in nuove forme più efficienti e con un posizionamento di precisione per fornire un'ammortizzazione senza rivali, mentre il rivestimento memory foam della Metatun offre una calzabilità personalizzata del tallone ogni volta in cui indossi la scarpa.


La tecnologia AdaptTruss a due pezzi, rinforzata con fibre di carbonio, rappresenta una completa novità e offre alla Metarun un'ottimizzazione della stabilità e della flessibilità.

 MetaRun CONCRETE GREY/SHU RED/HAZY WHITE 27


Peso 300,5 g

    Leggera
    Ammortizzazione
    Per i runner con pronazione neutra e        iperpronazione
    Corsa su lunghe distanze
    Impact Guidance System (IGS)
    Suola in AHAR
    Rivestimento interno ComforDry X-40
    Fluidfit
    Flytfoam
    Sloped duomax
    Rete Jacquard
    Rivestimento in memory foam e Metaclutch
    X-GEL
    Sistema di ammortizzazione Rearfoot e          Forefoot GEL
    Riflettività 3M
    Guidance line
    Adapttruss - Sistema di stabilità      adattabile

Prezzo di listino Asics: € 250,00 

Fonte: "Asics.com"
 

lunedì 3 aprile 2017

Scarpa del mese (Aprile 2017 ) Mizuno Wave Rider 20 GTX





Prima versione di "Rider" dove la sigla "G-TX" evidenzia la tomaia in "Gore-Tex" che meglio gestisce anche le condizioni ambientali più avverse.
Risultati immagini per wave rider 20 gtx



Le scarpe Mizuno Wave Rider 20 GTX sono ideali per i corridori con passo neutro e peso medio (meno di 80 kg) per gli allenamenti regolari su asfalto o su terra. 
La tomaia è realizzata con la membrana Gore-Tex per proteggere il piede da tutte le condizioni climatiche. 
Il tallone U4iCX aumenta il comfort ad ogni passo mentre la suola offre un'alta trazione su terreni di ogni tipo. 
La nuova soletta U4icX è di alta qualità e offre una grande resistenza e comfort.

Peso: 275 gr. (TG. 42 uomo)
      240 gr. (TG. 38 donna)

Risultati immagini per mizuno wave rider 20 gtx

Tecnologie:

- Gore-Tex
Gli indumenti e le scarpe in Gore-Tex forniscono grande comodità e una protezione massima in un’ampia gamma di attività e condizioni climatiche. 
La membrana Gore-Tex resiste all’acqua e al vento per garantire la massima impermeabilità permettendo la traspirazione del piede. Come è possibile? Grazie alla membrana con pori 20.000 volte più piccoli di una goccia d’acqua, ma 700 volte più grandi di una molecola di vapore acqueo. 
In questo modo, l’acqua non può entrare ma la pelle può respirare. 
Ogni membrana è controllata e messa alla prova nelle condizioni atmosferiche più difficili.

- Mizuno Wave
Ispirata alla natura, la Wave è la tecnologia di soletta di montaggio più efficace dell’industria. L'intersuola Wave fornisce un’eccellente ammortizzazione distribuendo la forza dell’impatto su una superficie più ampia. Combina ammortizzazione e stabilità.

- AirMesh
Materiale usato nel tessuto della tomaia che fornisce un alto livello di traspirabilità aiutando il piede a mantenersi fresco e asciutto.

- Smooth Ride
Lo Smooth Ride minimizza le accelerazioni e le decelerazioni brusche del piede durante le tre fasi del passo: impatto del tallone, rotazione e propulsione. 
Si riducono le vibrazioni prodotte dall'impatto del piede sul terreno e si migliora la flessibilità della scarpa. 
Tutto questo è dovuto all'uso di nuovi materiali ammortizzanti, tagli di flessione strategicamente collocati nella suola esterna e una Wave con onde più lievi.

- Dynamotion Fit
Le calzature da running si deformano nella zona del collo e del tallone durante il ciclo del passo, influendo sulla calzata e facendo scivolare il piede nella scarpa. Il sistema Dynamotion Fit consente alla parte superiore della scarpa di interagire con il movimento del piede e pertanto la scarpa si adatta perfettamente al piede durante le tre fasi del passo.

- Mizuno Intercool
Mizuno risolve il problema del caldo e dell'umidità che si genera nelle scarpe da running attraverso l'incorporazione di un sistema di fori di ventilazione lungo tutta la soletta di montaggio. L'Intercool aiuta a ridurre la temperatura del piede espellendo l'eccesso d'aria calda.

- Pebax Rnew
È un composto sostenibile a base di olio vegetale prodotto con emissioni di carbonio ridotte e che conserva le caratteristiche necessarie per offrire un alto rendimento.

- Premium Insock
Soletta interna di un materiale straordinariamente ammortizzante. Comfort, ammortizzazione e resistenza all’interno della scarpa.

- X10
Il materiale X-10 è un composto di gomma solida più duratura e, trovandosi nelle zone del piede con un maggiore impatto sul suolo, contribuisce ad allungare la vita delle scarpe, così come a migliorare la trazione.

- U4iC
Nuovo materiale ammortizzante per la soletta di montaggio. L'U4iC ha le stesse proprietà ammortizzanti dell'AP+, ma è molto più leggero per rendere la corsa meno faticosa.

- U4iCX
Nuovo materiale nell'intersuola per una maggiore capacità ammortizzante. Inoltre, la transizione del passo è più fluida.

Risultati immagini per mizuno wave rider 20 gtx donna

Prezzo di listino Mizuno: € 165,00